Camera di Commercio di Prato: Contributi alle imprese

La Camera di Commercio di Prato, attraverso contributi ed agevolazioni alle imprese iscritte, promuovere e sostiene il tessuto economico dell’area pratese per micro, piccole e medie imprese della provincia, associazioni e consorzi. Le iniziative di contributo sono numerose: 

A partire dal Fondo per Finanziamenti/Prestiti Partecipativi a Favore delle PMI Industriali, Artigiane e Cooperative, che ha l’obiettivo di favorire la crescita competitiva del sistema produttivo regionale, supportando in particolare lo sviluppo e il rafforzamento patrimoniale delle imprese, l’incremento della loro capacità di generare innovazione, nonché sostenendo i processi di trasferimento d’impresa, anche per favorirne il ricambio generazionale.

Possono accedere al fondo le piccole e medie imprese, anche di nuova costituzione, regolarmente iscritte al registro delle imprese. Il fondo finanzia a tasso zero un importo pari:

– al 60% dell’ investimento ammesso per linee di intervento di “Sviluppo Aziendale“,
– al 70% dell’ investimento ammesso nel caso delle linee di intervento “Industrializzazione dei risultati di progetti di ricerca e sviluppo sperimentale”, “Trasferimento d’impresa” e “Sviluppo aziendale” limitatamente ai programmi di investimento proposti da imprese giovanili (ai sensi della L.R. 21/08) o imprese femminili (ai sensi della L. 215/92).

Sono ammissibili agevolazioni per investimenti relativi anche a spese di acquisto di servizi di consulenza e alla partecipazione a fiere, e costi di brevetto e altri diritti di proprietà industriale. I piani sono da 5 anni (fino a 300.000 €) o da 7 anni (oltre i 300.000 €).

La Camera finanzia inoltre iniziative formative a favore del personale, per attività che si devono svolgere entro il 31/12/2013.

Il contributo accordato non potrà superare il 50% delle spese ammissibili, fino a un massimo di :

  • € 1.500,00= per ogni partecipante (in caso di più partecipanti della stessa impresa il contributo non potrà comunque superare la somma complessiva di € 6.000,00= in ragione d’anno per azienda, tale massimale è aumentato di € 1.000,00= nel caso di Impresa Femminile)per iniziative rivolte a tematiche aziendali,
  • € 1.500,00= ad impresa (tale massimale è aumentato di € 1.000,00= nel caso di Impresa Femminile) per corsi di formazione in lingue straniere.

Nell’ambito dell’internazionalizzazione, la Camera eroga contributi anche a consorzi o società consortili, o aggregazioni di almeno 3 aziende per la realizzazione di iniziative di promozione sui mercati esteri, svolte entro il 31/12/2013, come partecipazione a mostre e fiere all’estero, iniziative di immagine all’estero, missioni, realizzazione di ricerche di mercato, realizzazione di studi e ricerche per l’analisi e la definizione di politiche di immagine e comunicazione, realizzazione di materiale pubblicitario e propagandistico.

Per i gruppi coordinati: contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di € 5.000,00 complessivi per gruppo coordinato per iniziative verso paesi dell’Unione Europea e € 15.000,00 complessivi per gruppo coordinato per iniziative verso paesi extra Unione Europea;
Per i consorzi: contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di € 10.000,00 per iniziative verso paesi dell’Unione Europea e € 20.000,00 per iniziative verso paesi extra Unione Europea.

Anche le imprese singole possono beneficiare di contributi per la partecipazione a mostre e fiere in Italia e all’estero, con le stesse modalità e tempistiche che per le aggregazioni di impresa.

Per le mostre e fiere in Italia saranno considerate di riconosciuta importanza quelle contenute nel “Calendario fieristico nazionale ed internazionale anno 2013” pubblicato dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province Autonome.

Per le mostre e fiere all’estero saranno considerate ammissibili quelle inserite nella Guida Mondiale Fiere consultabile nel sito www.expofairs.com.

L’agevolazione prevista è un contributo a fondo perduto nella misura del 50% delle spese ammissibili fino ad un massimo di € 3.000,00 ad impresa per la partecipazione a manifestazioni che si svolgeranno in paesi Europei, € 5.000,00 ad impresa per la partecipazione a manifestazioni che si svolgeranno in paesi extra Europei e € 2.000,00 ad impresa per la partecipazione a manifestazioni che si svolgeranno in Italia; tali massimali sono aumentati di € 1.000,00 nel caso di Impresa Femminile.

La Camera di Commercio finanzia inoltre l’introduzione di sistemi di certificazione aziendale:

  • Uni En Iso Iso 9001:2008 (sistema di gestione per la qualità),
  • Uni En Iso 14001 (sistema di gestione ambientale),
  • Uni En Iso 50001 (sistema di gestione per l’energia),
  • Uni En Iso 20000 (sistemi di gestione servizi informatici),
  • Uni En Iso 22000 (sistemi di gestione per la sicurezza alimentare),
  • Uni En Iso 27001 (sistemi di gestione della sicurezza delle informazioni),
  • ISO/IEC 17025 (sistemi per laboratori),
  • EMAS II (sistema comunitario di ecogestione e audit),
  • SA 8000 (sistema di gestione della responsabilità sociale),
  • OHSAS 18001:2007 (sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro),
  • BRC e IFS (sistemi di sicurezza prodotti agroalimentari),
  • Cardato Regenerated CO2 Neutral,
  • Global Recycle Standard,
  • Uni En Iso 3834 (Requisiti di qualità per la saldatura per fusione dei materiali metallici)

L’agevolazione prevista è un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese sostenute (al netto di IVA e di altre imposte, tasse e oneri accessori) per il conseguimento ed il rilascio della certificazione, fino al limite massimo di € 5.000,00= ad impresa o consorzio; tale massimale è aumentato di € 1.000,00= nel caso di Impresa Femminile.

L’accesso ai finanziamenti e ai contributi della Camera è subordinato alla presentazione della domanda nei termini e con le modalità previste dagli singoli bandi.

Questa voce è stata pubblicata in Agevolazioni Finanziarie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento