CCIAA Pisa, contributi per partecipazione a mostre e fiere

mostre e fiere internazionalizzazioneLa Camera di Commercio di Pisa ha pubblicato un bando per l’erogazione di un sostegno finanziario di incentivo alla partecipazione di imprese, consorzi, cooperative e reti a mostre e fiere estere, con l’intento di favorire i processi di internazionalizzazione.

 

Soggetti beneficiari

Possono beneficiare dell’intervento camerale tutte le imprese, loro cooperative e consorzi che, al momento della presentazione della domanda di contributo, risultino:

  • iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di Pisa ed aventi la sede o unità locale oggetto dell’investimento nella Provincia di Pisa
  • attive ed in regola con la denuncia di inizio attività al Rea della Camera di Commercio di Pisa
  • in regola con il pagamento del Diritto annuale
  • senza debiti scaduti verso la Camera di Commercio o la sua Azienda Speciale ASSEFI
  • non soggette ad amministrazione controllata, ad amministrazione straordinaria senza continuazione dell’esercizio, a concordato preventivo, a fallimento o liquidazione

E’ ammessa a contributo una sola domanda proveniente dalla medesima azienda o dal medesimo consorzio o reti di impresa nel corso dell’anno.

Sono escluse dai benefici del presente bando le imprese che abbiano già usufruito di contributo della Camera di Commercio di Pisa per due edizioni della stessa mostra/fiera negli ultimi tre anni (ad eccezione delle imprese del settore dell’alabastro).

 

Interventi e spese ammissibili

I contributi di cui al presente bando sono concessi in conto esercizio per la partecipazione a Mostre e Fiere in Paesi europei ed extraeuropei, che non godano già di abbattimenti di costi da parte della Regione Toscana (anche attraverso Toscana Promozione) o di altri Enti/Ministeri. Sono ammesse a contributo anche le domande presentate nel corso dell’anno precedente a quello corrente che non abbiano ricevuto contributi causa esaurimento dei fondi.

Le spese ammissibili sono relative a:

  • acquisizione dello spazio espositivo e relativo allestimento;
  • eventi di business organizzati all’interno di una specifica manifestazione fieristica dove siano previste spese per l’acquisizione di spazi espositivi e/o relativi allestimenti;
  • iniziative promozionali nell’ambito della fiera (inserzioni su catalogo, altre forme di pubblicità realizzate in ambito fieristico, ecc.)

Sono escluse le iniziative per le quali l’impresa/consorzio/cooperativa/rete di impresa abbia già richiesto altri finanziamenti o contributi pubblici.

Per fruire del contributo le imprese dovranno esporre in stand autonomi (individuali o consortili) o partecipare alle iniziative promozionali previste nell’ambito della fiera. Non sono ammissibili spese di viaggio, soggiorno, vitto, trasporto della merce, consulenza, interpretariato e hostess.

 

Entità dell’agevolazione

I contributi di cui al presente Bando sono concessi nella misura del 50% delle spese riconosciute come ammissibili e regolarmente documentate, fino ad un massimo di € 2.000,00 (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%) per manifestazioni svolte in paesi esteri appartenenti all’Unione Europea, ivi compresi Svizzera, Principato di Monaco, Liechtenstein, Andorra, San Marino.

I contributi di cui al presente Bando sono concessi nella misura del 50% delle spese riconosciute come ammissibili e regolarmente documentate, fino ad un massimo di € 2.500,00 (al lordo della ritenuta d’acconto del 4%) per manifestazioni svolte in paesi esteri NON appartenenti all’Unione Europea.

Per la partecipazione tramite Consorzi e reti d’impresa verrà riconosciuto un contributo commisurato al numero delle imprese partecipanti e comunque rispondenti ai requisiti di cui all’Articolo 2 presenti in fiera nello stand collettivo, con un massimale di € 2.000,00 ad impresa per fiere in ambito UE e di € 2.500,00 per fiere extra UE sino ad un massimo di dieci imprese e, comunque, fino ad un massimale del 50% dei costi complessivamente sostenuti.

 

Presentazione delle domande e dotazione finanziarie

Le date di scadenza per la presentazione delle domande di contributo variano in base alla data di inizio della fiera o mostra per la cui partecipazione l’impresa richiede il contributo, nel modo di seguito specificato:

  • 1° periodo – Mostre e fiere che hanno avuto inizio nei mesi di novembre e dicembre del 2015 e di gennaio, febbraio e marzo del 2016: data di scadenza 30 aprile 2016;
  • 2° periodo – Mostre e fiere che hanno avuto inizio nei mesi di aprile, maggio, giugno del 2016: data di scadenza 31 luglio 2016;
  • 3° periodo – Mostre e fiere che hanno avuto inizio nei mesi di luglio, agosto, settembre, ottobre del 2016: data di scadenza 30 novembre 2016.

Le risorse messe a disposizione per ciascun gruppo di domande sono rispettivamente:

  • 1° periodo: 45.000,00 €;
  • 2° periodo: 30.000,00 €;
  • 3° periodo: 25.000,00 €;

Le risorse residue di un periodo, andranno a sommarsi con quelle del periodo successivo.

Entro un mese dalle date di scadenza dei suddetti periodi saranno formati elenchi delle imprese che hanno completato la domanda nei termini indicati.

La prima graduatoria sarà formata al 31/05/2016, la seconda al 31/08/2016, la terza al 31/12/2016. L’esito dell’istruttoria con l’eventuale concessione del contributo disposto dal Dirigente competente, sarà reso noto agli interessati a mezzo di pubblicazione sul sito web della Camera di Commercio di Pisa www.pi.camcom.it.

 

Leggi anche: Camera di Commercio di Pisa, contributi fino a 5.000€ per l’internazionalizzazione.

.

Questa voce è stata pubblicata in Agevolazioni Finanziarie e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.