MISE: Sostegno ai grandi progetti R&S

Ministero dello sviluppo economicoIl Ministero dello Sviluppo economico ha istituito due linee di finanziamento, a valere sul Fondo per la crescita sostenibile, finalizzati ad agevolare la ricerca nei settori:

  • dell’ICT e dell’Agenda digitale
  • dell’industria sostenibile.

Le risorse al momento ammontano a:

  • 250 milioni di euro per il Bando Industria sostenibile, 
  • 150 milioni di euro per il Bando ICT/Agenda digitale,

potenzialmente integrabili con ulteriori risorse finanziarie comunitarie ovvero con risorse del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca istituito presso la Cassa depositi e prestiti S.p.a.

 – 

Interventi finanziabili

L’intervento prevede il finanziamento di progetti di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale di rilevanti dimensioni: le spese ammissibili devono essere ricomprese tra 5 milioni e 40 milioni di euro.

I progetti devono essere finalizzati alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti. I progetti devono essere avviati dopo la presentazione della domanda e comunque entro tre mesi dalla data del decreto di concessione e devono essere conclusi entro 36 mesi, con un’eventuale proroga di 12 mesi, concedibile dal Ministero.

 –

Agevolazioni

L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso agevolato a copertura del 60% delle spese ammissibili per le PMI e del 50% per le grandi imprese. Il finanziamento ha una durata massima di 8 anni, oltre un eventuale periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni decorrenti dalla data di concessione (è facoltà del soggetto beneficiario rinunciare in parte o completamente al periodo di preammortamento).

Il rimborso avviene secondo un piano di ammortamento a rate semestrali costanti posticipate scadenti il 30 giugno e il 31 dicembre di ogni anno. Gli interessi di preammortamento sono corrisposti alle medesime scadenze.

Il finanziamento è concesso ad un tasso pari al 20% del tasso di riferimento europeo (http:// ec. europa.eu/competition/state_aid/legislation/reference_rates.html), in ogni caso non inferiore allo 0,8%.

In aggiunta, è concesso un contributo diretto alla spesa nella misura massima del 15% delle spese ammesse per le PMI e del 10% per le grandi imprese, maggiorabile in entrambi i casi del 5% nel rispetto di alcuni parametri.

Questa voce è stata pubblicata in Agevolazioni Finanziarie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.