Voucher Digitalizzazione – Aumentata la dotazione finanziaria

Voucher Digitalizzazione

 

E’ stata aumentata a 342.5 milioni di euro la dotazione finanziaria per la presentazione delle domande di accesso ai Voucher Digitalizzazione.

 

Il MiSE, attraverso decreto, ha adottato questa decisione per evitare che gli importi del voucher fossero sensibilmente inferiori a quelli richiesti dalle imprese.

Considerato l’elevato interesse che l’intervento agevolativo ha suscitato nelle imprese (hanno partecipato 91.500 imprese per un ammontare di agevolazioni richieste pari a circa 625 milioni) e che i decreti precedenti stabilivano che:

  • i servizi e le soluzioni informatiche oggetto di agevolazione dovevano essere acquisiti successivamente all’assegnazione del voucher alle imprese;
  • nel caso in cui l’importo complessivo dei voucher richiesti dalle imprese istanti fosse superiore all’ammontare delle risorse disponibili, era previsto il riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del voucher da assegnare a ciascun beneficiario;

per sostenere davvero le imprese nella realizzazione dei progetti di digitalizzazione, il MiSE, attingendo a risorse del “Fondo per la crescita sostenibile”, ha stabilito di suddividere questa integrazione delle risorse finanziarie assegnando l’80% alle imprese operanti nelle regioni del Mezzogiorno, e il 20% a quelle operanti nelle aree del centro-nord.

Non solo… Nei prossimi giorni verrà comunicato l’importo del Voucher concedibile a ciascuna impresa per la realizzazione dei progetti di digitalizzazione e di ammodernamento tecnologico proposti.”

 

E’ possibile richiedere voucher  per acquistare hardware o software che consentano:

  • Il miglioramento dell’efficienza aziendale;
  • La modernizzazione dell’organizzazione del lavoro;
  • Lo sviluppo di soluzioni di e-commerce;
  • La connettività a banda larga e ultra-larga;
  • Il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
  • La formazione in campo ICT.

Nel caso in cui l’importo complessivo dei Voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili, il Ministero procede al riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del Voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria. Tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni concorrono al riparto, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione della domanda.

Ai fini dell’assegnazione definitiva e dell’erogazione del Voucher, l’impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione deve presentare, entro 30 giorni dalla data di ultimazione delle spese e sempre tramite l’apposita procedura informatica, la richiesta di erogazione, allegando, tra l’altro, i titoli di spesa.

Dopo aver effettuato le verifiche istruttorie previste, il Ministero determina con proprio provvedimento l’importo del Voucher da erogare in relazione ai titoli di spesa risultati ammissibili.

Per maggiori informazioni e per beneficiare di questa opportunità contattare il team STARGATE all’indirizzo: info@stargateconsulting.it

Questa voce è stata pubblicata in Agevolazioni Finanziarie, Agevolazioni Fiscali, Blog, News e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.