MiPAAF, Credito di Imposta e Reti di Impresa

Ministero delle Politiche Agricole Ambientali e Forestali - MiPAAFIl Ministero delle Politiche Agricole Ambientali e Forestali, con D.Interm. N.272 del 13/01/2015 (ed errata corrige), mette a disposizione un credito d’imposta del 40% per la creazione di nuove reti d’impresa o per lo svolgimento di nuove attività da parte di reti d’impresa già esistenti.

 

Beneficiari: Imprese e consorzi che:

– Producono prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura

– Producono prodotti alimentari, della pesca e dell’acquacoltura

 

Investimenti agevolabili: Sono ammissibili le spese per nuovi investimenti compresi in un programma di rete per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie

Spese ammissibili: Sono ammissibili i costi sostenuti dal 14 Marzo 2015 per:

  1. a) Attività di consulenza ed assistenza per l’aggregazione di rete
  2. b) Costruzione, acquisizione e miglioramento di beni immobili
  3. c) Acquisto attrezzatura e materiali
  4. d) Tecnologie e strumentazioni hardware e software funzionali alla rete
  5. e) Ricerca e sperimentazione
  6. f) Acquisizione di brevetti, licenze, diritti di autore e marchi commerciali
  7. g) Formazione titolari e personale impiegato nel progetto
  8. h) Promozione sul territorio nazionale ed internazionale
  9. i) Pubblicità riferita all’attività di rete

 

Agevolazione: Riconoscimento, ai sensi dell’art. 3, comma 3 del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 91, alle imprese che producono prodotti agricoli, della pesca e dell’acquacoltura di cui all’Allegato I del trattato sul funzionamento dell’Unione europea, nonché alle piccole e medie imprese, come definite dal Regolamento (UE) n. 651/2014, che producono prodotti agroalimentari, della pesca e dell’acquacoltura non ricompresi nel citato Allegato I, di un credito di imposta nella misura del 40% delle spese per nuovi investimenti sostenuti per lo sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie, nonché la cooperazione di filiera e comunque non superiore a 400.000 euro, nel periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2014 e nei due successivi (regolamenti De Minimis 1407/13 e 1408/13, Regolamento UE 702/2014)

 

Presentazione delle domande: Le domande possono essere presentate alla Direzione generale per la promozione della qualità agroalimentare e dell’ippica – Ufficio politiche di filiera – dal 20 al 28 Febbraio 2016 per le spese realizzate nel 2015.

 

Scarica il testo integrale del bando (Qui l’errata corrige del Ministero).

Questa voce è stata pubblicata in Agevolazioni Fiscali e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.