Bando FAR-FAS, approvato progetto Stargate da 1,5 mln €!

Progetto FAR-FASGrande notizia in casa Stargate!

La Regione Toscana ha pubblicato il decreto per il finanziamento di 4 domande per il bando FAR-FAS 2014, scaduto il 23 gennaio 2015.

Con il decreto è stato finanziato anche un grande progetto di ricerca e sviluppo, da 1,5 milioni di euro, presentato da Stargate! 

Una bella soddisfazione per i progettisti Stargate, che hanno visto premiato un grande lavoro progettuale, ma anche e soprattutto per l’azienda capofila e i partner coinvolti, che potranno godere di un contributo sostanziale per l’implementazione di un nuovo sistema di monitoraggio delle precipitazioni meteorologiche.

 

Il Bando FAR-FAS 2014 aveva l’obiettivo di agevolare i progetti di Ricerca e Sviluppo presentati da Associazioni Temporanee di Scopo composte da PMI e organismi di ricerca, riguardanti:

  • Nuove tecnologie del settore energetico, con particolare riferimento al risparmio energetico e alle fonti rinnovabili
  • Lo sviluppo di una piattaforma tecnologica integrata per l’optoelettronica, la fotonica, l’ICT, la robotica e le altre tecnologie abilitanti connesse

 

Il progetto presentato da Stargate, in particolare, rientrava nella prima categoria e riguardava lo sviluppo di un sistema in grado di fornire lo stato della nuvolosità e delle precipitazioni pressoché in tempo reale e con un elevato livello di dettaglio ed accuratezza.

L’azienda capofila è impegnata da diversi anni nella definizione e prototipazione di sistemi di telecomunicazione satellitari basati sulle nuove forme d’onda che consentano di ottenere diversi miglioramenti rispetto alle altre tecnologie comunemente adottate in questo campo.

 

Obiettivo del progetto è la progettazione, implementazione e validazione di un prototipo di piattaforma tecnologica integrata che consenta di analizzare le informazioni fornite dagli innovativi dispositivi Smart LNB che saranno installati e di integrarle con altri sistemi di misura (come i pluviometri), al fine di migliorare l’accuratezza delle misure e la precisione dei risultati.

Il progetto si basa sul fatto che ciascun terminale Smart LNB, per poter trasmettere adeguatamente il suo segnale, deve prima effettuare una analisi sulla potenza da impiegare durante la trasmissione. Tale analisi tiene conto di vari fattori, tra cui la potenza del segnale ricevuto dal satellite. L’attenuazione del segnale può essere dovuta a molti fattori, ma generalmente la causa principale sono le precipitazioni meteorologiche.

Per questa ragione lo scopo è quello di realizzare una piattaforma tecnologica integrata che consenta di ricavare dei campi di precipitazione a partire dalle mappe di attenuazione del segnale, tramite algoritmi sviluppati ad hoc.

 

Insomma, un sistema grazie al quale sarà possibile ottenere mappe precipitazionali molto accurate e dettagliate, aggiornate praticamente in tempo reale, con evidenti benefici per tutti.

Queste informazioni, infatti, saranno rese disponibili ai clienti, che le potranno usare in diversi settori applicativi: nowcasting, agricoltura di precisione, logistica, trasporti, etc.

Le ricadute saranno evidentemente molto importanti anche per i comuni cittadini, dai servizi di previsione meteorologica a quelli di alert di protezione civile.

 

Il progetto ha ricevuto il sostegno di Eutelsat e Météo France, entrambe interessate a portare avanti una collaborazione basata sui risultati di progetto, verso lo sviluppo del servizio.

Eutelsat è uno dei tre maggiori operatori satellitari al mondo: tramite 30 satelliti di proprietà o re servizi di a tto della propria infrastruttura satellitare commercializzando la propria banda, fornendo copertura in Europa, Medio Oriente, Africa, India, Asia e America. Attualmente come servizio o erto trasmette più di 4.500 canali televisivi, di questi più di 1.100 sono trasmessi dalla posizione orbitale 13° Est dove si trova la otta di satelliti Hot Bird.

Météo-France è il servizio nazionale meteorologico francese, ed è una delle organizzazioni meteorologiche nazionali più importanti a livello mondiale. Fa parte del Ministero dei Trasporti francese e ha sede a Parigi.

 

Che dire…

Un ottimo lavoro di partenariato e di ricerca giustamente premiato dalla Regione Toscana, un progetto che prevede investimenti per poco meno di 1,5 milioni di euro e che Stargate è davvero orgogliosa di aver fatto finanziare.

 

Guarda gli altri progetti Stargate finanziati di recente:

Bando Microinnovazione della Regione Toscana

Avvisi FoArCom

Questa voce è stata pubblicata in Blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.