Formazione rivolta a lavoratori neoassunti

Formazione per neoassunti e riqualificazione per le aree Livorno e AmiataLa Regione Toscana con decreto dirigenziale n. 11128 del 28 ottobre 2016 ha approvato e pubblicato il bando per la concessione di finanziamenti per progetti formativi rivolti a lavoratori di imprese localizzate nelle aree di crisi di Livorno e dell’Amiata.

Il bando, cofinanziato dal Programma operativo regionale Por del Fondo sociale europeo 2014-2020 fa riferimento all’articolo 17 “Modalità di attuazione dell’offerta di formazione professionale” comma 1 lett. a) e comma 3 della legge regionale n. 32/2002.

 

Finalità. Il bando cofinanzia la realizzazione di progetti di formazione continua, sulla base di accordi sindacali, rivolti a lavoratori neoassunti presso imprese localizzate nelle aree di crisi di Livorno e Amiata, che attuano programmi di riconversione produttiva.
Nello specifico si individuano le seguenti attività:

AZIONE 1Piani formativi, supportati da accordi sindacali, diretti alla qualificazione, alla riqualificazione o all’aggiornamento di 5 lavoratori neoassunti presso un’impresa destinataria localizzata in un’area di crisi, sulle tematiche inerenti l’attività produttiva oggetto dell’impresa medesima.

I destinatari neoassunti devono essere inquadrati nella seguente forma contrattuale: lavoratori dipendenti a tempo indeterminato.

Gli eventuali destinatari occupati non neoassunti devono essere  inquadrati in una delle  seguenti forme contrattuali:
– contratto a tempo indeterminato
– contratto a tempo determinato
– contratto di apprendistato
– imprenditore
– socio di cooperativa
– coadiuvante familiare
– percettori di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro.
AZIONE 2. Piani formativi, supportati da accordi sindacali, finalizzati alla riqualificazione di lavoratori di imprese localizzate in aree di crisi, comprese quelle appartenenti al settore dei servizi, che attuano programmi di riconversione produttiva. Nella definizione di riconversione produttiva si ricomprende anche il caso di aziende che, per mutate esigenze o opportunità, apportino cambiamenti nella produzione/servizi estendendo la propria sfera di attività ad altro tipo di produzione o servizi oltre a quella in cui già operano.
Risorse disponibili
Euro 500.000,00 per Livorno;
Euro 200.000,00 per Amiata.

Dimensione progetti

Sull’area di crisi di Livorno importo max € 150.000,00 e min € 50.000,00.
Sull’area di crisi dell’ Amiata importo max € 60.000,00 e min € 20.000,00.

 

Destinatari del bando (potenziali beneficiari del co-finanziamento). I progetti possono essere presentati ed attuati da un singolo soggetto oppure da una associazione temporanea di imprese o di scopo (ATI  / ATS), costituita o da costituire a finanziamento approvato.

Per conoscere tutti i dettagli necessari a presentare correttamente domanda, consultare integralmente il testo del bando e i suoi allegati.

http://www.regione.toscana.it/-/por-fse-2014-2020-aree-di-crisi-livorno-e-amiata-formazione-dei-lavoratori

Questa voce è stata pubblicata in Bandi e Finanziamenti, Blog, Formazione e Lavoro e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.