Innovazione, da Fondimpresa 10 milioni per la formazione

formazione fondimpresa innovazione tecnologicaE’ in corso di pubblicazione il nuovo Avviso n. 2/2016 di Fondimpresa – “Formazione a sostegno dell’innovazione tecnologica di prodotto e/o di processo nelle imprese aderenti”. Il bando prevede il finanziamento di piani condivisi per la formazione dei lavoratori delle aziende aderenti al Fondo che stanno realizzando un progetto o un intervento di innovazione tecnologica di prodotto o di processo. Le risorse messe a disposizione per la misura ammontano complessivamente a 10 milioni di euro.

 

Beneficiari

Possono presentare la domanda di finanziamento e realizzare i Piani formativi, a pena di esclusione dalla procedura, esclusivamente i seguenti soggetti:

  • le imprese beneficiarie dell’attività di formazione oggetto del Piano per i propri dipendenti, aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento e già registrate sull’«Area Associati» del sito web www.fondimpresa.it;
  • gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell’Elenco dei Soggetti qualificati da Fondimpresa per la categoria III dell’art. 5.2 del “Regolamento istitutivo del sistema di qualificazione dei Soggetti Proponenti” – dell’innovazione tecnologica di processo e di prodotto, nel limite della classe di importo e dell’ambito territoriale di iscrizione.

 

Progetti ammissibili

Ciascuna azione formativa deve prevedere da un minimo di 8 ore di durata ad un massimo di 100 ore. Il singolo lavoratore può frequentare un massimo di 100 ore di formazione, in una o più azioni formative.

Il Piano deve sempre prevedere la partecipazione di almeno 15 dipendenti.

Ciascun Piano formativo finanziato può interessare esclusivamente progetti o interventi di innovazione tecnologica nelle imprese aderenti che riguardano l’introduzione di nuovi prodotti e/o processi o un notevole miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione e/o del trasferimento, la formazione del personale interessato.

Il Piano formativo può realizzarsi, anche in più regioni, a livello aziendale, interaziendale, territoriale o settoriale, nel rispetto dei requisiti e delle condizioni previste dall’Avviso.

Il Piano di livello interaziendale è ammissibile esclusivamente se tutte le imprese coinvolte sono direttamente interessate dalla medesima innovazione tecnologica di prodotto o di processo. Il Piano formativo che coinvolge un’unica impresa aderente può riguardare esclusivamente un’azienda che rientra nella definizione comunitaria di PMI.

Il Piano deve in ogni caso prevedere, a pena di esclusione, la partecipazione di uno dei soggetti di seguito elencati:

  • Università pubbliche e private riconosciute;
  • Enti di ricerca soggetti alla vigilanza del MIUR, laboratori pubblici e privati inclusi nell’apposito albo del MIUR;
  • Altri Organismi di ricerca in possesso dei requisiti indicati nell’Avviso n. 2/2016.

 

Spese ammissibili

Rientrano tra i costi ammissibili le seguenti spese:

  • Erogazione della formazione, per docenti, tutor, coordinamento didattico, aule ed attrezzature didattiche, materiali didattici e di consumo, ivi compresi materiali, forniture e servizi connessi all’erogazione della formazione, rapportati alla quota di effettivo utilizzo nel Piano, test e prove di riscontro dell’apprendimento, verifica e certificazione delle competenze acquisite.
  • Partecipanti alla formazione, per retribuzioni ed oneri del personale (detratte le ore produttive o equivalenti), coperture assicurative obbligatorie per legge, viaggi dei dipendenti in servizio che partecipano alla formazione;
  • Attività preparatorie e di accompagnamento e attività non formative, per personale ed esperti, viaggi, materiali di consumo e forniture.
  • Gestione del Piano, per costi diretti relativi a coordinamento generale, funzionamento ed amministrazione del Piano e costi indiretti di gestione.

Sono escluse le spese di alloggio, ad eccezione delle spese di alloggio minime necessarie per i partecipanti che sono lavoratori con disabilità.

 

Entità e forma dell’agevolazione

Il Piano formativo presentato a Fondimpresa deve prevedere un finanziamento minimo di euro 50.000,00 e un finanziamento massimo di euro 250.000,00.

Al finanziamento di ciascun Piano concorrono le risorse del “Conto Formazione” delle aziende aderenti beneficiarie, in relazione alle ore di partecipazione dei loro dipendenti alle azioni formative svolte.

Il finanziamento massimo del Conto di Sistema per impresa aderente (codice fiscale), al netto dell’apporto del suo Conto Formazione, non può essere superiore a euro 100.000,00.

 

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria stanziata è di 10.000.000 €.

 

Scadenza

L’Avviso n. 2/2016 prevede la presentazione dei piani formativi “a sportello”, con verifica di ammissibilità e valutazione di idoneità in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande di finanziamento in forma completa.

Le domande di finanziamento dovranno pervenire, a pena di inammissibilità, a partire dalle ore 9.00 del 7 novembre 2016 fino alle ore 13.00 del 16 giugno 2017.

Le dichiarazioni aziendali di partecipazione al Piano dovranno essere compilate, sottoscritte ed inviate direttamente on line, tramite il sistema informatico di Fondimpresa, con le modalità specificate nell’Avviso.

 

Leggi la versione integrale del bando.

 

Chiamaci per accedere ai contributi!

Scrivi a info@stargateconsulting.it o chiama lo 0587-59309.

Questa voce è stata pubblicata in Blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.