Agevolazioni Finanziarie in Toscana

In questo articolo, una panoramica sulle agevolazioni finanziarie per le Micro, Piccole e Medie Imprese toscane.

Partendo dal progetto pilota Startup House per le imprese giovanili, che presenta diversi bandi attivi a fondo perduto e di microcredito.

Inoltre, sono attivi i fondi garanzia per le imprese dei settori del commercio, del turismo e del terziario.

Infine, il credito a tasso zero attraverso il FURP.

Il progetto pilota Startup House, voucher alle imprese giovanili per progetti innovativi offre un contributo in conto capitale del 100% dell’investimento per progetti innovativi in Ict e fotonica, fabbrica intelligente, chimica e nanontecnologia delle imprese giovanili toscane, fino a 36.000 euroDomande entro il 16 novembre.

Con il  progetto pilota Startup House, voucher per le imprese giovanili, la Regione Toscana offre contributi in conto capitale del 100% dell’investimento ammissibile, fino a 15.000 euro, per MPMI nei settori del commercio, servizi di alloggio, di ristorazione, di informazione e comunicazione, attività artistiche, e altri. Domande entro il 16 novembre.

Attraverso il progetto pilota Startup House, microcredito per le imprese giovanili, vengono invece offerti dalla regione Toscana finanziamenti agevolati a tasso zero (senza garanzie personali o reali) per progetti nel commercio, turismo e servizi. L’importo del finanziamento va da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 15.000 euro. La durata del finanziamento va da 36 a 120 mesi con un pre-ammortamento di ulteriori 12 mesi, e un preammortamento tecnico di massimo 30 giorni. Domande entro il 27 febbraio.

Il bando Startup manifatturiero, microcredito per le imprese giovanili offre finanziamenti agevolato a tasso zero, non supportato da garanzie personali e reali. L’importo del finanziamento va da un minimo di 5.000 euro ad un massimo di 15.000 euro. La durata del finanziamento va da 36 a 120 mesi con un pre-ammortamento di ulteriori 12 mesi, e un preammortamento tecnico di massimo 30 giorni. Ammissibili imprese toscane del manifatturieroDomande online entro il 27 febbraio.

Il Fondo di garanzia per turismo, commercio, cultura e terziario offre garanzie per investimenti delle MPMI toscane in attivi materiali ed immateriali, fino all’80% dell’ammontare dell’esposizione del soggetto finanziatore nei confronti dell’impresa beneficiaria. L’importo massimo garantito è fissato in 1.200.000 euro per singola impresa, e in 1.800.000 euro per gruppi di imprese. La garanzia è rilasciata senza oneri o spese a carico dell’impresa richiedente l’agevolazione. Le domande si possono presentare fino al 30 settembre.

Il FURPFondo unico rotativo per prestiti Artigianato, Cooperazione e Industria, supporta programmi di investimento in attivi materiali e/o immateriali per installare un nuovo stabilimento, ampliare uno stabilimento esistente, diversificare la produzione di uno stabilimento mediante prodotti nuovi aggiuntivi o trasformare radicalmente il processo produttivo complessivo di uno stabilimento esistente. Le agevolazioni sono a tasso zero, fino ad esaurimento fondi.

Il Fondo rotativo per investimenti delle imprese del commercio, turismo, cultura e terziario, attraverso il bando “Aiuti agli investimenti delle imprese commerciali e Aiuti alle imprese operanti nel settore del turismo“, offre finanziamenti agevolati, a tasso zero, rimborsabili in 7 anni con rate semestrali, per sostenere investimenti di miglioramento, ammodernamento e adeguamento delle strutture. Scadenza il 24 aprile 2015.

Questa voce è stata pubblicata in Blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.