Regione Toscana: finanziamenti in Ricerca & Sviluppo per PMI

Importanti agevolazioni concesse dalla Regione Toscana in conto capitale a fondo perduto per i titolari di quelle PMI che decidono di investire in progetti innovativi.

 

Il secondo bando emanato dalla regione Toscana per attività di Ricerca & Sviluppo, intende sostenere le attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale delle imprese.

La ricerca industriale punta all’acquisizione di nuove conoscenze e capacità, lo sviluppo sperimentale, invece, si basa sull’utilizzo delle conoscenze e capacità esistenti per sviluppare nuovi prodotti, servizi e processi.

Scopo di ciascun progetto e suo vero output deve essere la realizzazione di un prodotto/servizio/processo industrialmente utile.

Il bando finanzierà progetti di investimento in R&S, market oriented e prossimi alla fase di applicazione e di produzione, che prevedano un alto grado di innovazione.

Saranno finanziati esclusivamente progetti di ricerca e sviluppo legati alle priorità tecnologiche orizzontali indicate dalla “Strategia di Ricerca e Innovazione per la Smart Specialisation in Toscana”.

I soggetti beneficiari sono Micro, Piccole e Medie Imprese, singole o in cooperazione tra loro (almeno 3) con o senza Organismi di Ricerca; mentre requisito per accedere al finanziamento è dimostrare di aver mantenuto o incrementato il proprio fatturato, come risulta confrontando il fatturato medio del triennio 2010-2012 con quello del triennio 2013-2015. (c.d. IMPRESA DINAMICA).

LE IMPRESE COSTITUITE DAL 2011 IN POI SONO CONSIDERATE AUTOMATICAMENTE DINAMICHE.

Il requisito deve essere posseduto da almeno la metà delle imprese del raggruppamento

Spese ammissibili:

  1. a) spese di personale impiegato in attività di ricerca e spese di personale impiegato in attività di produzione;
  2. b) costo degli strumenti e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca;
  3. c) costi dei fabbricati e dei terreni nella misura e per la durata per cui sono utilizzati per il progetto di ricerca;
  4. d) costi della ricerca contrattuale, delle competenze tecniche e dei brevetti; costi di consulenza;
  5. e) spese generali supplementari;
  6. f) altri costi di esercizio sostenuti direttamente per effetto dell’attività di ricerca.

 

Intensità dell’agevolazione: Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di contributo in conto capitale a fondo perduto. Micro e piccola azienda 35%, media 30%, organismo di ricerca 45%, micro e piccola in cooperazione con altre imprese 45%, media impresa in cooperazione con altre imprese 40%.

 

La domanda di aiuto può essere redatta esclusivamente on-line e si considera presentata solo ed esclusivamente se inoltrata per via telematica sul sistema informatico di Sviluppo Toscana Spa.

Questa voce è stata pubblicata in Agevolazioni Finanziarie, Blog, News e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.