Efficientamento energetico, la Regione presenta il bando

Efficienza energetica, efficientamento energetico, contributi efficienza energetica, finanziamenti, regione toscanaMercoledì 16 dicembre la Regione Toscana organizza una giornata informativa per presentare alle imprese e agli operatori economici il bando che co-finanzierà i progetti finalizzati ad aumentare l’efficienza energetica degli immobili. L’evento si terrà nella sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Presidenza della Giunta, con inizio lavori alle 9:30.

 

La finalità del bando (budget 3 milioni) è l’erogazione di nuovi contributi pubblici per rendere energeticamente più efficienti gli immobili delle imprese toscane ed in particolare di quelle che sono state colpite da calamità naturali avvenute dal luglio 2015 e per le quali è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale o regionale. Queste ultime avranno infatti priorità nell’assegnazione dei contributi. Il bando sarà approvato dalla Regione entro la fine di dicembre, nell’ambito del Programma operativo regionale Crescita e occupazione (Por Creo) del Fesr 2014-2020.

I criteri del nuovo bando saranno illustrati dalla direzione regionale Ambiente e Energia – settore Energia e inquinamenti della Regione Toscana. Aprirà i lavori della giornata l’assessore regionale a “Ambiente e Difesa del suolo” Federica Fratoni. La piattaforma web per la presentazione online delle domande di aiuto da parte delle imprese, sarà illustrata da Sviluppo Toscana, società in house della Regione che collabora alle procedure tecniche di gestione dei bandi.

 

Puoi scaricare qui la locandina in pdf.

Per partecipare: occorre iscriversi online entro lunedì 14 dicembre 

compilando e inviando >>> il form di iscrizione

 

L’ente ha già stabilito, con delibera di Giunta n.1040/2015, gli Elementi essenziali che il bando dovrà contenere, e in particolare che quota parte delle risorse può essere allocata “in via prioritaria a favore di progetti di efficientamento energetico delle imprese colpite da calamità naturali” (vedi “Criterio di priorità” negli Elementi essenziali). Il bando sarà infatti diviso in due graduatorie da approvare entro maggio 2016: una per l’erogazione di 1 milione e 900mila euro destinati alle imprese danneggiate dalle calamità; un’altra, da 1 milione e 100mila per i progetti di tutte le altre imprese.

 

ll bando finanzierà, con un contributo massimo del 40% dei costi ammissibili, vari tipi di intervento: isolamento termico di strutture orizzontali e verticali, sostituzione di serramenti e infissi, sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza, sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, ecc.

Questa voce è stata pubblicata in Blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.