Credito d’Imposta: Bonus Pubblicità

Bonus Pubblicità

L’articolo 57-bis del DL 50/2017 ha introdotto, a partire dal 2018, un credito d’imposta destinato alle imprese e ai lavoratori autonomi che intendono sostenere degli investimenti in campagne pubblicitarie rivolte al pubblico televisivo e radiofonico o, in alternativa, pubblicate su quotidiani e periodici.

Trattasi degli investimenti in campagne pubblicitarie sulla stampa quotidiana e periodica e sulle emittenti televisive e radiofoniche locali, analogiche o digitali.

Il contributo, erogato sotto forma di credito d’imposta, è destinato ai soggetti che effettuano degli investimenti di ammontare superiore all’1% degli analoghi investimenti effettuati l’anno precedente sugli stessi mezzi di informazione. Si tratta, pertanto, di un’agevolazione che premia gli investimenti pubblicitari incrementali su determinati mezzi d’informazione (stampa, radio, tv) rispetto alle medesime spese effettuate l’anno precedente.

L’ammontare del credito è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati, con innalzamento al 90% per le microimprese, le piccole e medie imprese e le start-up innovative. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione.

Le disposizioni attuative e i massimali complessivi di spesa annua saranno fissati da un apposito Dpcm da adottare, nel rispetto delle norme europee sugli aiuti di Stato, entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge di conversione del DL 50/2017 (legge 21 giugno 2017, n. 96 , in vigore dal 24 giugno 2017).

L’intervento normativo in commento, oltre a promuovere gli investimenti delle imprese e dei lavoratori autonomi nel mercato pubblicitario, ha l’intento di fornire nuova linfa al comparto dell’editoria.

Per maggiori informazioni contattate il team Stargate all’indirizzo: info@stargateconsulting.it

Questa voce è stata pubblicata in Agevolazioni Finanziarie, Bandi e Finanziamenti, Blog, News e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.