MiBACT, contributi per le reti d’impresa del settore del turismo

MIBACT_Ministero-dei-beni-culturali-e-turismo_qIl Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ha pubblicato in data 11 novembre 2015 il nuovo bando per la concessione di contributi a favore delle reti di impresa operanti nel settore del turismo, al fine di promuovere e sostenere i processi di integrazione tra le imprese turistiche, con l’obiettivo di incoraggiare gli investimenti per accrescere la capacità competitiva e innovativa dell’imprenditorialità turistica nazionale, in particolare sui mercati esteri.  La dotazione finanziaria disponibile ammonta a 8 milioni di euro.

 

Soggetti beneficiari

Saranno ammessi a presentare domanda i raggruppamenti (già costituiti o da costituire) tra micro e piccole imprese sotto forma di contratto di rete, ATI, consorzi e società consortili anche in forma di cooperativa.

Per i raggruppamenti non ancora costituiti, il legale rappresentante dovrà sottoscrivere l’impegno a costituire formalmente l’aggregazione entro 90 giorni dalla data di pubblicazione del bando (avvenuta l’11 novembre 2015).

Le aggregazioni dovranno prevedere la presenza di almeno 10 micro e piccole imprese ed almeno l’80% delle imprese partecipanti alla rete o all’aggregazione dovranno essere imprese appartenenti al settore turistico (gruppo lettera I della classificazione ATECO 2007, nonché agenzie di viaggio e società di trasporto di persone), come risultante, quale attività principale, dall’iscrizione al registro delle imprese.

 

Progetti ammissibili

I progetti dovranno prevedere spese ammissibili non inferiori a 400.000 euro e comprendere attività che:

  • riducano i costi a carico delle imprese attraverso la messa a sistema di strumenti informativi di amministrazione, gestione e prenotazione dei servizi turistici, e creazione di piattaforme per acquisti collettivi;
  • migliorino la conoscenza del territorio a fini turistici, con particolare riferimento a sistemi di promo-commercializzazione on-line;
  • sviluppino iniziative di promo-commercializzazione;
  • agevolino la promozione delle imprese sui mercati esteri.

 

Agevolazione

Ogni progetto potrà ottenere un contributo massimo a fondo perduto di 200.000 euro.

Il contributo sarà concesso a fondo perduto nel rispetto del regime di aiuti “de minimis”, ai sensi del regolamento UE n. 1407/2013.

 

Presentazione domande

Le domande di accesso ai contributi potranno essere presentate a partire dalle ore 10:00 del 14 dicembre 2015 ed entro le ore 16:00 del 16 gennaio 2016, attraverso uno specifico portale che sarà accessibile dal sito del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

 

Scarica il testo integrale del bando.

Questa voce è stata pubblicata in Finanziamenti e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.