Italia Lavoro, tirocini retribuiti nelle botteghe artigiane

 

botteghe artigiane tirociniItalia Lavoro, ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nell’ambito del programma SPA – Sperimentazioni di Politiche Attive (Botteghe), ha attivato il bando “Botteghe di mestiere e dell’innovazione” finalizzato all’attivazione di 934 percorsi di tirocinio della durata di sei mesi.

L’obiettivo finale dell’avviso è di promuovere l’occupazione dei giovani tra i 18 e i 35 anni non compiuti e di favorire il rilancio dei mestieri tradizionali tra le nuove generazioni.

 

Finalità del bando

Obiettivo dell’Avviso è promuovere e diffondere l’uso di dispositivi e strumenti per favorire la formazione on the job e l’inserimento occupazionale di giovani disoccupati e inoccupati.

Nello specifico, l’Avviso è finalizzato a promuovere un sistema di “Botteghe di Mestiere e dell’Innovazione”, attraverso il finanziamento di “Progetti di Bottega” che prevedano l’attivazione di un numero complessivo di 934 percorsi di tirocinio di inserimento/reinserimento.

Per “Bottega” si intende un Raggruppamento in grado di favorire la trasmissione di competenze specialistiche verso le nuove generazioni, il ricambio generazionale e di stimolare la nascita di nuova imprenditoria, i processi di innovazione e di internazionalizzazione delle imprese, nonché lo sviluppo di reti su base locale.

 

Destinatari

I Progetti possono essere presentati da raggruppamenti costituiti o costituendi, formati da un soggetto promotore dei tirocini e da una o più aziende ospitanti i tirocini stessi.

Il Soggetto Promotore non può coincidere con il Soggetto Ospitante i tirocini.

I raggruppamenti possono essere costituiti in forma di:

  • Consorzio
  • Associazione Temporanea di Imprese o di Scopo (ATI/ATS)
  • Contratto di rete
  • Partnership
  • Altre forme regolamentate

Nel caso di raggruppamenti formati da due o più Soggetti Ospitanti, tutte le aziende devono avere sede operativa di svolgimento del tirocinio nella medesima regione.

 

Tipologia di botteghe

Potranno essere presentati Progetti di Bottega appartenenti alle seguenti due tipologie descritte in dettaglio nell’Appendice:

  • Botteghe “settoriali”: attivate in una logica di settore, coinvolgendo aziende integrate in senso orizzontale che operano allo stesso stadio di un ciclo produttivo
  • Botteghe “di filiera”: attivate in una logica di filiera coinvolgendo, cioè, aziende integrate in senso verticale

Possono partecipare ai progetti di Bottega anche aziende operanti nel campo dell’artigianato digitale, a patto che impieghino tecnologie digitali per la fabbricazione di nuovi prodotti o per lo sviluppo di processi produttivi non convenzionali, con particolare riferimento a:

  • modellizzazione e stampa 3D
  • strumenti di prototipazione elettronica avanzata e software dinamici
  • tecnologie di “open hardware”
  • lavorazioni digitali quali il taglio laser e la fresatura a controllo numerico

 

Beneficiari

Giovani, disoccupati o inoccupati, tra i 18 e i 35 anni.

 

Tirocini e indennità di partecipazione

Ogni Bottega dovrà prevedere l’inserimento di un numero di tirocinanti compreso tra un minimo di sette e un massimo di dieci.

La durata dei tirocini è di n. 6 mesi. Tutti i tirocini dovranno concludersi entro il termine perentorio del 31 marzo 2017.

I tirocini avviati ai sensi del presente Avviso prevedono l’erogazione, in favore dei tirocinanti, di una borsa di tirocinio (indennità di partecipazione) così quantificata:

  • 500 euro lordi al mese per i tirocini effettuati nella regione di residenza
  • 500 euro lordi al mese più l’indennità di mobilità per i tirocini effettuati in mobilità geografica nazionale

Nell’ambito dei percorsi semestrali di tirocinio, potranno essere previste esperienze di mobilità geografica transnazionale della durata di 1, 2 o 3 mesi in uno dei Paesi membri dell’UE o in Svizzera. Tali esperienze di tirocinio potranno essere realizzate esclusivamente dai Soggetti Ospitanti presenti nella Bottega, che abbiano sede/unità operativa, in cui dovrà essere realizzato il periodo di tirocinio previsto, in uno dei Paesi membri dell’UE o in Svizzera.

Per i mesi di tirocinio in mobilità geografica transnazionale, sarà erogata da Italia Lavoro esclusivamente una indennità di mobilità parametrata sulla base delle tabelle di costi standard aggiornati e inviate dal Ministero del Lavoro alle Regioni in data 25/02/2015.

 

Entità e forma dell’agevolazione

Ai soggetti che partecipano alla Bottega saranno riconosciuti contributi così differenziati:

  • Al Soggetto Ospitante sarà riconosciuto un contributo per le attività di tutoraggio aziendale di massimo 250 euro lordi mensili per ciascun tirocinante
  • Al Soggetto Promotore sarà riconosciuto un contributo per l’attività di gestione delle procedure di gestione e svolgimento del tirocinio di massimo 500 euro lordi per ciascun tirocinio di 6 mesi

 

Scadenza e termini per la presentazione della domanda

La domanda, completa di tutta la documentazione richiesta alle aziende, deve pervenire esclusivamente a mezzo raccomandata A/R, corriere espresso, oppure consegnato a mano dal lunedì al giovedì, dalle 9.30 alle 13 e dalle 14 alle 16 e il venerdì dalle 9.30 alle 12 al seguente indirizzo: Italia Lavoro S.P.A, via Guidubaldo del Monte, 60 00197 Roma, entro e non oltre le 12.00 dell’8 marzo 2016.

 

Scarica la versione integrale dell’avviso.

Questa voce è stata pubblicata in Blog e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.